La Primavera, simbolo di rinascita e fioritura, è una delle stagioni più amate per i suoi mille colori e profumi. L’ inverno con le sue giornate buie, fredde, spesso ventose e umide, i repentini sbalzi di temperatura per i continui cambi di ambiente, ha reso la tua pelle sensibile. Per difesa si è ispessita, a volte arrossata, ha perso il suo colorito sano e a causa anche degli strati di cellule morte che non la lasciano respirare, appare spenta.

Sembra la descrizione che ci rimanda lo specchio quando ci guardiamo sotto gli effetti della nuova luce solare e brillante che inonda le nostre case in primavera, e non è piacevole. Di che cosa ha bisogno dunque la nostra pelle? Di rinnovarsi, di ripulirsi dai grigiori dell’inverno, anche lei ha bisogno delle pulizie di primavera.

Ecco dunque i 5 passi da seguire per risvegliare la tua pelle e aiutarla a ritrovare il suo naturale splendore:

  • detersione specifica: da effettuarsi in base al tipo di pelle che può essere secca, se appare disidratata, a volte screpolata, poco elastica e particolarmente delicata; grassa, se tende a rilasciare elementi oleosi nella zona T del viso (fronte, naso e mento); mista, quando presenta caratteristiche sia della pelle secca che di quella grassa. Dopo una attenta valutazione la nostra esperta sceglierà l’emulsione più adatta alle tue esigenze (olio, latte o mousse);
  • esfoliazione: prima di qualsiasi trattamento mettiamo la nostra pelle nella condizione di riceverlo, poiché una pelle esfoliata respira ed è maggiormente ricettiva verso i prodotti che andremo ad applicare.
  • tonico: per rimuovere eventuali residui e restituire il naturale ph alla pelle;
  • vapore e maschera: due passi da compiere spesso insieme il primo per dilatare i pori ed il secondo per ottenere, in base alla maschera, il risultato desiderato;
  • crema: idratante, nutriente, riequilibrante per rendere la tua pelle morbida come il velluto alla vista e al tatto.

Questo trattamento rigenerante è solo il primo di numerose attenzioni che puoi dare alla tua pelle per farle sapere che ti prendi cura di lei, che non l’hai dimenticata, e che hai tutte le intenzioni di rimetterla in salute prima di esporla alla nuova stagione.

Vediamo anche come cambiano le esigenze della tua pelle con l’arrivo della primavera, a cosa dobbiamo prestare attenzione nello specifico?

  • Idratazione: con l’innalzarsi delle temperature tendiamo a sudare di più, espellendo sali minerali e tossine. Per favorire la depurazione del nostro organismo è opportuno bere almeno 2 litri d’acqua al giorno, la pelle opportunamente idratata assume un aspetto più elastico e un colorito più sano
  • Protezione: anche se i raggi solari sembrano baciare la nostra pelle, è opportuno iniziare con le creme solari con fattori protettivi adeguati anche per combattere l’invecchiamento precoce causato dai raggi solari;
  • Detersione: pulire quotidianamente la pelle con un buon latte detergente o acque micellari per rimuovere trucco o impurità che ne ostruiscono i pori e non la lasciano respirare adeguatamente;
  • Crema adeguata: sostituire la crema giornaliera invernale più protettiva e corposa, con una più leggera e con un blando fattore protettivo (se non ci si espone direttamente ai raggi del sole sarà più che sufficiente per creare una buona barriera nei momenti di esposizione passeggera).

Per completezza di informazioni dobbiamo ricordare che la sola cura esterna non è sufficiente a garantire risultati ottimali, perché dietro ad una bella pelle c’è sempre una vita sana, un’alimentazione equilibrata e una buona dose di movimento.

Prendi un Appuntamento

Prenotazione appuntamenti 7 giorni su 7 dalle 9:00 alle 19:00.

Non vediamo l'ora di prenderci cura di te

Facciamo una carrellata sui cibi amici della pelle?

Eccoli: il primo cibo “dermatologico” per eccellenza è il pomodoro, ricco di licopene che è un potente antiossidante e anti-età.

Cibi ricchi di omega-3 come salmone e pesce azzurro, nonché noci e semi di lino. Per avere le dosi adeguate bisognerebbe mangiare pesce almeno 3 volte a settimana e noci e semi, circa 30 grammi, tutti i giorni.

I frutti rossi sono dei veri alleati contro l’invecchiamento precoce: fragole, prugne, ribes, mirtilli, lamponi.

Tra i più ricchi di vitamina C troviamo pomodori, peperoni, fragole, kiwi, agrumi in genere e tra le verdure broccoli, spinaci, cavoli, carciofi, asparagi. Questa preziosa frutta e verdura, con il suo elevato contenuto in vitamina C, stimola la produzione di collagene che interviene nella riparazione dei tessuti e limita il rilassamento cutaneo.

Attenzione che la vitamina C non tollera le alte temperature e anche le spremute devono essere consumate subito dopo la spremitura per evitare che la vitamina deperisca e perda le sue proprietà antiossidanti.

Altra vitamina miracolosa per l’azione elasticizzante che fornisce alla pelle è la vitamina E, che grazie alla nostra cucina mediterranea è piuttosto presente nella nostra alimentazione. Sto parlando dell’olio extra-vergine d’oliva, delle noci, nocciole e delle mandorle.

La bellezza della nostra pelle è condizionata anche da un apporto adeguato di proteine: una dieta che non ne garantisce un apporto sufficiente ne può causare secchezza, rughe e segni d’espressione.

Fate attenzione anche ai nemici della pelle, e non solo, perché anche di questi ne è ricca la nostra alimentazione. Chi soffre di acne, uno stato infiammatorio della pelle, dovrebbe evitare cibi ad alto indice glicemico quali carboidrati raffinati e gli zuccheri semplici. Riducete al minimo l’utilizzo di pasta, pane e riso bianco ai quali potete preferire la versione integrale, eliminate se potete bevande gassate e i dolci industriali.

Prendersi cura della nostra pelle significa prendersi cura di noi dentro e fuori, come sempre, come in tutte le cose!