La nostra Vita è un’avventura piena di messaggi e di significati che non sempre sappiamo cogliere ed interpretare.

Il nostro corpo è una macchina biologica perfetta che comunica costantemente con noi dall’interno e dall’esterno: dall’interno con segnali che possiamo più o meno ignorare a seconda dell’entità con cui si manifestano, e dall’esterno con segnali che appaiono visibilmente sulla nostra superficie corporea.

Sin dalla nascita siamo dotati di unghie, anzi ci sono spesso neonati che vengono al mondo con unghie già lunghe formatesi durante la gestazione nel ventre materno, pensate che meraviglia!

Ma che cosa sono le unghie e qual è il loro scopo?

Come ci parlano e come possiamo prendercene cura? Andiamo alla scoperta di questa importante parte del nostro corpo.

Le unghie sono dei rivestimenti della parte finale delle falangi di mani e piedi. Sono delle vere e proprie placche protettive, dure ma flessibili, che ci permettono di manipolare con precisione gli oggetti che desideriamo prendere ed utilizzare.  Sono costituite da strati di cheratina compatta, hanno una colorazione bianco-rosata o semi-trasparente e forme che variano molto da persona a persona.

Crescono circa 0,1 mm al giorno, quindi circa 3 mm al mese, le unghie delle mani crescono di più di quelle dei piedi e più velocemente in estate rispetto all’inverno.

In che modo le unghie ci parlano del nostro stato di salute? I segnali che ci inviano parlano di uno stato di carenza o tossicità nel momento in cui cambiano il loro colorito naturale, diventano ruvide o rigate oppure si macchiano o si rompono facilmente.

Ecco alcuni messaggi delle nostre unghie e alcuni rimedi:

  • Cambiano colore: unghie che tendono ad ingiallirsi parlano di una possibile micosi (fungo) che deve essere curato sia internamente che esternamente, quindi un doppio approccio non solo direttamente sulla superficie dell’unghia. Il mercato offre tantissimi rimedi più o meno efficaci, farmacologici o, come piacciono a noi, più tradizionali, naturali ed economici, come ad esempio una bevanda di acqua con gocce di lavanda, limone, bicarbonato per uso internato abbinato al Tea Tre Oil direttamente sull’unghia e pediluvi di acqua e aceto per purificare e combattere l’infezione. Se le unghie diventano scure, non a seguito di traumi esterni che ne compromettono la salute, potrebbe dipendere da problemi legati alla microcircolazione, quindi in questo caso rimedi come Betulla, Mirtillo rosso o Centella possono essere un valido aiuto.
  • Macchie bianche: in alcuni periodi della nostra vita potrebbero apparire sulle nostre unghie delle piccole macchioline bianche, capita di vederle anche nelle unghie dei bambini. In quel caso le nostre unghie ci stanno comunicando che il nostro organismo è entrato in uno stato di sofferenza per carenza di vitamine del complesso B e di zinco. Le cause potrebbero dipendere quindi da un apporto insufficiente oppure da una scarsa capacità di assorbimento a livello intestinale del nostro organismo. È il caso quindi di valutare una variazione nella dieta oppure assumere degli integratori naturali per ripristinare il corretto equilibrio.
  • Striature: un altro segno che può comparire sulla superficie delle nostre unghie sono delle striature verticali o orizzontali di colore simil bianco. Chi invia il messaggio di richiesta di aiuto in questo caso è ancora una volta il nostro intestino che potrebbe sentirsi appesantito e avere il bisogno di ripulirsi. Si consiglia di diminuire l’uso di formaggi e altri cibi acidificanti.
  • Fragili, deboli o sottili: situazioni di questo tipo possono essere imputabili a numerosi fattori. Generalmente sono sintomo di carenze di vitamine o sali minerali dovuti spesso all’alimentazione. Per esempio una carenza di vitamina A e calcio potrebbe portare all’indebolimento delle nostre unghie al punto da renderle fragili e a spezzarsi. Controllare se nella nostra dieta sono presenti alimenti che li contengono come uova, latte, mandorle, semi di sesamo può essere un buon punto di partenza. Oltre all’alimentazione, approccio interno per migliorare la nostra situazione, diamo anche qui dei consigli per fortificare e nutrire esternamente le nostre unghie, vediamo insieme chi sono i nostri alleati:
    • Olio di oliva: riempire una ciotolina con dell’olio di oliva e immergere quotidianamente le nostre unghie per un maniluvio di circa 10 minuti;
  •  
    • Limone: amalgamare del succo di limone con un cucchiaino di argilla in modo da ottenere una crema con la quale fare degli impacchi a giorni alterni; sciacquare delicatamente dopo circa 10 minuti con acqua tiepida;
  •  
    • Equiseto: un ottimo rimedio per remineralizzare unghie che si sfaldano è un bel impacco di equiseto e argilla ventilata (ingredienti che si trovano in erboristeria). Anche in questo caso impastiamo gli ingredienti per ottenere una pappetta sufficientemente densa da poter coprire le nostre unghie ed essere lasciata in posa fino a completa essicazione, prendiamoci dunque del tempo per noi. Una volta asciutta possiamo procedere a rimuovere l’argilla con acqua tiepida.

Come avete potuto scoprire leggendo questo articolo la salute delle nostre unghie ci parla di squilibri che si creano, spesso a nostra insaputa, nel nostro organismo, di eccessi in caso di intossicazione o di carenze in caso di insufficiente apporto o di cattiva assimilazione di alcune sostanze importanti per la nostra salute.

Le nostre unghie sono una sentinella che collabora con noi per il nostro benessere: guardiamole, ascoltiamole e prendiamocene cura.